Accedi

LOVAIR

LO SMOKEY EYES: UN CLASSICO VERSATILE

Intenso, seducente e intramontabile, lo smokey eye sta rifacendo il suo ingresso per questa stagione.

Le case di moda lo hanno proposto in molte varianti, tutte da replicare, per l’autunno/inverno 2019-20. Sensuale, caldo e shimmer per Tom Ford, dall’effetto leggermente sbavato per Versace, grafico per Missoni. Lo smokey eye è nato per essere d’impatto e calcato, per questo è importante non avere paura ad allargare la sfumatura sia sulla palpebra che sulla rima inferiore. Deve essere ben visibile anche in caso di palpebra mobile coperta e deve incorniciare lo sguardo. Utilizzare un buon primer e ombretti pigmentati garantisce il massimo della resa.


Lo smokey eye realizzato per Versace da Pat McGrath

Questo tipo di trucco può essere personalizzato, adattandolo sia alle forme del viso che ai propri colori. Infatti, lo smokey eye offre la possibilità sfruttare gli effetti di chiaroscuro per correggere la forma dell’occhio. Inoltre si può scegliere un ombretto freddo o caldo in base ai propri colori naturali. Per finire, è sempre bello aggiungere un proprio tocco personale: del glitter (con effetto “spotlight”) per le feste di Natale che stanno arrivando, la rima interna di un colore acceso, l’angolo interno illuminato con un highlighter.


Smokey eyes dai colori caldi di Tom Ford

Con un trucco così elaborato, è bene lasciare il resto del make-up neutro, per dare il massimo risalto alla zona occhi. Una base curata con un rossetto nude scelto in base alla propria palette è sicuramente una soluzione che non fallisce mai. Se si vuole osare di più, però, si può abbinare un rossetto più acceso o aggiungere un gloss. In caso lo si voglia realizzare da soli, in commercio sono disponibili molte palettes che permettono di ottenere con un unico acquisto tutti i colori necessari.


Palette occhi Dior

Articolo di Giulia Maiorana